• Ginnastica Presciistica

    Ginnastica Presciistica

    Ginnastica Presciistica: la stagione invernale è alle porte e presto si riprenderà a solcare le discese innevate. Con l’inverno riparte di desiderio di indossare gli sci e scendere lungo le piste con sfondo le cime più belle del mondo. E’ di fondamentale importanza non farsi cogliere fisicamente impreparati, bisogna allenare la muscolatura ed le articolazioni per affrontare lo sforzo dinamico ed esplosivo richiesto sulle piste da sci. Per prepararti a questo appuntamento facendo una buona ginnastica presciistica, un’ottima soluzione è il corso di XTraining (allenamento funzionale).

    Vediamo qualche indicazione che può aiutarci a preparare la muscolatura allo sforzo ed evitare gli infortuni una volta sulle piste. “Se iniziamo da 0, dopo l’estate trascorsa ad oziare sotto l’ombrellone senza sport, un allenamento completo di ginnastica presciistica dovrebbe durare almeno un paio di mesi”. Gli impianti a Piancavallo apriranno a breve, è il momento di mettere un po’ di forza sulle gambe e nel core per affrontare discesa al meglio, e fare un po’ di fiato e resistenza per arrivare a fine giornata. Lo sci è uno sport aerobico-anaerobico, e se l’obiettivo è goderci la discesa e divertirci sulla neve per ridurre al minimo i rischi di infortuni è fondamentale allenare contemporaneamente la forza e l’apparato muscolo-tendineo alla resistenza.

    I cinque 5 aspetti da migliorare con l’allenamento sono:

    1. Attività aerobica: Ottima la corsa, pedalare o allenarsi in gruppo in qualche corso di allenamento funzionale. L’importante è intervallare periodi a bassa a frequenza cardiaca e intensità ad altri con frequenza maggiore.
    2. Forza resistente: serve per restare a lungo sugli sci, specialmente sul fondo dove lo sforzo fisico è normalmente prolungato. L’allenamento fisico è alla base dello sviluppo della forza, ma anche il giusto approccio psicologico è importante saper aumentare energie sfruttando la forza della mente.
    3. Forza esplosiva: non è necessario diventare un armadio a 4 ante ma è importante allenarsi ad attivare il maggior numero di fibre muscolari in tempi ristretti. Sono fondamentali per affrontare i salti o evitare cadute e magari qualche infortunio. Per le gambe sono ottimi gli esercizi a corpo libero.
    4. Propriocezione: sono esercizi da svolgere su basi instabili come ad esempio tavolette propriocettive, palle o fitball, e servono a destabilizzare il corpo per abituarlo a cambi di direzione o di assetto, situazioni tipiche di ogni sport praticato sulla neve.
    5. Stretching: sulla neve l’infortunio muscolare è meno frequente e grave di quello articolare, tuttavia fare stretching specifico allena la muscolatura a conservare la giusta elasticità durante la discesa.

    Grazie alla ginnastica presciistica, puoi allenarti per arrivare preparato a questo grande appuntamento.Abbandona il divano e se hai bisogno di ulteriori informazioni non esitare a contattarmi.

    Per vedere l’orario del corso di Xtraining (Allenamento Funzionale = Ginnastica Presciistica) visita la pagina orario corsi e cerca Xtraining. Il corso di svolge a Pordenone.

    Daniela Sedran
    Persona Trainer Pordenone